image_pdf

La Politica è Sporca?

Adattamento da Gary de Maar traduzione di Paolo Castellina

Si sente talvolta dire in circoli cristiani che si ritengono particolarmente “spirituali: “Come gran parte della vita, la politica è un affare sporco. E’ meglio evitare di esserne infettati astenendoci da ogni tipo di partecipazione alla vita politica”. E’ un ragionamento accettabile? No, è un ragionamento assurdo ed irresponsabile.

La politica sicuramente è “sporca” perché è fatta da da esseri umani che, come noi tutti, sono contaminati dal peccato che tutto infanga e corrompe, rovinando anche le migliori aspirazioni.. Volere però starne lontani per non contaminare la nostra “purezza” o perché “tanto non risolveremmo nulla”, è un ragionamento veramente assurdo ed irresponsabile. E’ come se una madre, di fronte al figlioletto che se l’è fatta addosso, si rifiutasse di cambiargli il pannolino perché “sporco e puzzolente” e perché “tanto” lo sporcherebbe di nuovo… Come cristiani siamo chiamati a testimoniare del modo di vivere e di pensare che Cristo ci ha insegnato e ad affermare la Sua signoria su ogni aspetto della realtà, politica inclusa. Il realismo al riguardo della condizione umana di corruzione e di peccato non ci impedisce, anzi, ci incoraggia, ad esserne coinvolti, ad imitazione di Cristo che è venuto in questo mondo “sporcandosi le mani” (e non solo), ma senza lasciarsene contaminare il cuore.

Al riguardo della politica, inoltre, vi sono anche molte altre considerazioni bibliche da fare.
Continua la lettura qui

Share
Share