image_pdf

L’AMMINISTRAZIONE DEI DONI DI DIO

I doni Spirituali. Ci sono due aree di amministrazione nelle quali ci sentiamo chiamati ad impegnarci, i nostri doni ed il nostro denaro. Ci sono stati dati dei doni per servire gli altri. Mentre nessun dono è universale, nessun cristiano è senza almeno un dono. C’è una grande confusione circa i doni spirituali. Le scritture insegnano chiaramente che i cristiani sono coloro che sono stati battezzati da Gesù Cristo con lo Spirito Santo nella Chiesa. Gesù dota i santi per il ministero dando alla chiesa persone dotate di doni.

I Doni Materiali. Poiché viviamo in Italia siamo un popolo ricco paragonato alla maggior parte dell’umanità. Le Scritture ci insegnano chiaramente che noi siamo amministratori (non padroni) della creazione di Dio. In modo specifico il Nuovo Testamento ci chiama a dare con gioia per le seguenti cause:

  1. I poveri tra di noi e fuori della chiesa.
  2. Coloro che insegnano la Parola di Dio alla chiesa.
  3. Missionari che operano per stabilire chiese in altri luoghi.

Le scritture ci chiamano a condividere la nostra ricchezza materiale. Ciascun credente deve dare ciò che ha stabilito nel proprio cuore perché Dio ama un donatore allegro. Incoraggiamo a donare per sostenere la chiesa nelle sue varie opere dichiarate. Questo si adempie ricevendo una offerta generale per settimana come porzione del nostro servizio di adorazione.

Share
Share