image_pdf

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Gli Anziani. Fin dai primi tempi Dio ha governato il Suo popolo per mezzo di anziani. La nostra congregazione è organizzata con anziani. Un eventuale Pastore sarebbe un anziano con la responsabilità speciale di insegnare la parola di Dio. Il compito di dirigere la vita della chiesa è dovere degli anziani che saranno scelti dal popolo di Dio secondo le richieste delle Scritture (1 Timoteo 3 e Tito 1).

Gli anziani si riuniscono almeno una volta al mese per pregare, deliberare, e sono a disposizione dei credenti per accogliere richieste di preghiera o altro, in pratica per la cura del gregge per il quale Dio li riterrà responsabili. Gli anziani sono responsabili di stabilire chi predica e dell’amministrazione dei sacramenti.

I Diaconi. I Diaconi furono istituiti dalla prima chiesa per permettere agli apostoli di non dover spendere il loro tempo nei servizi pratici alla chiesa.

 

I Membri

Privilegi. Essere membri della nostra comunità ha sia privilegi che obblighi, e perciò richiede impegno. Le Scritture insegnano che i cristiani non devono vivere la propria vita isolati dalla cura e dalla sorveglianza dei loro fratelli. Uno dei grandi privilegi dell’appartenenza come membri è il fatto che non siamo soli nel servire Cristo. Noi dobbiamo combattere fianco a fianco per la fede del Vangelo. Ciascun cristiano ha bisogno degli altri per essere la persona che Dio vuole che sia. C’è un certo numero di testi Biblici che usano la frase “l’un l’altro” che ci ricordano i nostri obblighi reciprochi. Queste responsabilità includono la preghiera, l’esortazione, il servizio, la confessione dei peccati, l’ospitalità, la sottomissione. Questa è la vera fratellanza come descritta dalle Scritture. C’è anche una responsabilità degli anziani di custodire le anime del gregge. Gli anziani sono a disposizione di ogni membro della congregazione per consigli e preghiera. Un altro privilegio dei membri è di chiamare gli anziani per pregare quando un membro è malato.

Obblighi. Ma ci sono anche delle responsabilità per i membri della nostra comunità. I membri sono d’accordo di pregare l’uno con l’altro e l’uno per l’altro. Essi vogliono usare i loro doni per il bene comune. Riconoscono la loro necessità di imparare e di obbedire la Parola di Dio come viene insegnata dagli anziani. Per fare ciò i membri non mancheranno di incontrarsi insieme alle riunioni ufficiali.
Infine, i membri della chiesa si impegnano a vivere la vita della chiesa come una famiglia di Dio e cercheranno di partecipare collettivamente e non solo individualmente alle eventuali attività ricreative e comunitarie come matrimoni, feste, compleanni ecc.

Share
Share